Se il frigorifero inizia ad emettere una specie di ronzio continuo e smette di refrigerare come dovrebbe, vuol dire che dobbiamo chiamare Assistenza Bosch con molta probabilità il compressore ha smesso di funzionare correttamente.

Quando accade questo inconveniente la scelta migliore è quella di rivolgersi ad un tecnico specializzato, capace di individuare con sicurezza l’origine del problema. Se invece siete pratici in questo genere di interventi e decidete di intervenire, in questa guida è illustrato come sostituire il compressore del vostro frigorifero Viti Chiave inglese  Nuovo compressore  Tenagli  Chiave a brugola  Cacciavite  Innanzitutto tenete sempre presente che è possibile ipotizzare la rottura del compressore quando esso cerca di avviarsi ma non riesce a farlo, diventando caldissimo ed emettendo soltanto un classico ”clic”; inoltre a volte potrebbe succedere che avvenga un immediato calo di tensione in casa. Nonostante questo, sarebbe preferibile rivolgersi ad un personale esperto specialmente se l’elettrodomestico è ancora in garanzia. Invece se siete certi che il difetto appartenga al compressore, potrete iniziare il vostro lavoro, ovviamente per cambiarlo dovete smontare quello vecchio e mal funzionante. Disinstallare qualsiasi hardware di montaggio. Prima di iniziare il processo di installazione, scollegate l’unità dall’alimentazione. Rimuovete il contenuto del frigorifero e ponetelo temporaneamente in un altro frigorifero o in una ghiacciaia

Essendo molto pesante, solitamente il compressore viene posizionato nel lato basso del frigo ci viene spiegato da Assistenza Bosch infatti tale componente riesce a bilanciare perfettamente l’intera struttura, inoltre, è cilindrico e di solito è nascosto da un pannello di metallo. Utilizzate un cacciavite, se è necessario, per rimuovere la protezione e il compressore. Ispezionate il compressore per verificare se ha un condensatore, che somiglia ad una grande scatola ed è direttamente collegato al compressore per fornire la potenza all’avvio, proprio come una batteria. Svitate il cablaggio e le valvole sul vecchio compressore per rimuoverlo. Collegare il condensatore al nuovo compressore seguendo il codice di cablaggio corretto fornito dal produttore. Aiutandovi con un paio di tenaglie troncate i tubi (che normalmente sono composti in rame), quindi prendete un cacciavite oppure una chiave brugola e incominciate a smontare l’intero pezzo fissato alla base dell’elettrodomestico. Togliete otturatore dell’eventuale valvola termostatica e provvedete a chiudere l’apertura con un tappo filettato 

Eliminate quindi il filtro che ha la funzione di disidratatore, occorre praticare nell’impianto un’attenta soffiatura da effettuare solamente e con molta attenzione con dell’ azoto liquido: collegate il tubo di collegamento dalla bombola contenente l’azoto al tubo di aspirazione tagliato e successivamente collegatelo al tubo di scarico tranciato  Effettuate questa operazione con molta precisione e massima cura in quanto potrebbe essere pericolosa. I tecnici di Assistenza Bosch ci dicono tenete lontani fonti di calore e fiamme. Montate il nuovo compressore saldando a stagno gli attacchi alle linee frigorifere o chiudendo le piastrine a forma di anello (flange) secondo le varie tipologie di modelli  Un campanello d’allarme, che indica l’usura del frigorifero, è rappresentato dalla formazione eccessiva di condensa. Può succedere infatti che l’elettrodomestico perda acqua da sotto, un problema causato spesso dal un difetto al sistema di raffreddamento.

Link Utili:

Una definizione dell’argomento Bosch data dalla famosa enciclopedia on line. (Wikipedia)